RUSSO CATERINA

 

POESIE

'A SIRA È DUCI ASSAI

 

'A SIRA È DUCI ASSAI

'A sira è duci assai,
mi fa scurdari tutti i guai.
Quannu è tempu di stasciuni,
pi gudirimi'a frescura
doppu u 'gnornu
di calura,
fora m'assettu
pi rripusari
e u celu mi mettu a taliari.
Cueta mi sentu
comu u mari
quannu u ventu cala.
Na vota 'i me anni ca passunu
mi misu a pinzari.
Ognunu, mi dissu,
è comu na stidda ca cada.
Picca ni restunu 'n celu,
oramai.
Prima ca l'urtima cada,
se o scuru
pi sempri
nun vogliu rristari,
a luci du cori
mi cummena addumari.

                                                                                                                  

LA SERA È ASSAI DOLCE

 

La sera è assai dolce,
mi fa dimenticare tutti i guai.
Durante l'estate,
per godermi la frescura
dopo un giorno
di calura,
mi siedo fuori
per riposare
e guardo il cielo.
Mi sento tranquilla
come il mare
quando cala il vento.
Una volta ai miei anni che passano
cominciai a pensare.
Ognuno, dissi a me stessa,
è come una stella che cade.
Poche ne restano in cielo,
ormai.
Prima che l'ultima cada,
se al buio
per sempre
non voglio restare,
la luce del cuore
mi conviene accendere

                                                                                                                 

 

 

GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 152 visitatori e nessun utente online