RUSSO CATERINA

 

POESIE

 SPRANZA D'UN VECCIU PICURARU

 

 

A SPRANZA D'UN VECCIU PICURARU

"Mi sentu oj 'niticiniri",
dìcia un vecciu picuraru,
"è meglio ca mi 'ncarcu a birritta
e m'abbuttunu a bunaca
pa difennimi da botta di jìlata
ca martoria tutta sta vallata".
Poveri pecuri, angugnativi,
e l'urtima ucciatedda
di suli pigliativi assemi a mia.
Sintiti quantu è duci,
pari zuccuru di taralluci.
E un 'mparlamu di culuri
ca 'n cielu stampa
mentri sparda l'urtimu arduri.
"U suli è comu a ma vicciaina",
ascutati, picureddi,
chiddu ca vi dicu,
anchi, se capiri un 'mputiti,
"un 'si vò arreniri mai",
Quannu ia viu 'na fimmina
u ma cori suspira
e ammatula s'arrivudda,
ma lassatimi spuari:
"Ah, 'ngannusa, 'ngannusa vita,
tantu mi pirmittisti e a nenti t'arriducisti"…
forsi fuvu ia
ca un 'nti sappu aggarrari…
ma, abbancuntu,
lassimi a fini a "spranza"
di tanticchia luci 'na ma notti vidiri
e faccia a faccia
ca "Verità" truvarimi!

                                                                                                                  

 

LA SPERANZA DI UN VECCHIO PECORAIO

Oggi sono intirizzito,

dice un vecchio pastore,
è meglio che calco il berretto
e abbottono la giacca
per difendemi dal colpo di gelo
che infastidisce tutta questa valle.
Povere pecore, avvicinatevi.
e l'ultimo raggio di sole
prendetevi insieme a me
Sentite quanto è dolce,
sembra zucchero di tarallucci.
E non parliamo dei colori
che in cielo stampa
mentre consuma gli ultimi ardori.
Il sole è come la mia vccchiaia,
ascoltate, pecorelle,
quello che vi dico,
anche se capire non potete,
"non si vuole arrendere mai"
Quando io vedo una donna
il mio cuore sospira
e inutilmente ribolle.
ma lasciatemi sfogare.
Ah; ingannevole, ingannevole vita.
tanto mi hai promesso
e a niente ti sei ridotta.
forse sano stato io
che non ti ho saputo afferrare...
ma, a buon conto,
lasciami alla fine la speranza
di un pò di luce nella mia notte vedere
e faccia a faccia
con la "Verità" trovarmi.

                                                                                                                 

 

 

GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 131 visitatori e nessun utente online