LEGENDA DI UN CARCERATO SICILIANO GRAZIATO DA RE FERDINANDO

Otello Profazio

 

LEGENDA DI UN CARCERATO GRAZIATO DA RE FERDINANDO

Nicosia, Cesarò, Bronte e Troina,

Piazza Armerina e Santa Licodia
Misteriancu, Sant'Antomiu Abati,
San Giuspizzu di Mascaluicia
Missina, ' nda li beddi strati strati
la festa fannu a li tre Marii,
Palermu c'è du festi principali, Santa Cristina e Santa Rusulia.
Siracusa, da gran bedda cittati, la festa fannu di Santa Lucia,
non chianciu di Catania l'amaru, ca nun ci pensu e mancu ci suspiru
chianciu pi dda gran festa di frivaru (1) quattordici anni avi chi n'ha viru
Si truvau a passari dda Re Ferdinandu, sintiu la vuci e 'ntisi sti lamenti
si vo iri a Catania ti ci mannu, però a turnari in carciri accurrenti
Ddocu alla fgesta granni fu prisenti e riturnau in cariciri cuntenti
dissi lu Re: è omu di parola e di lu carciri u nisciu fora
Evviva Sant'Agata ca fici u miraculu.
1) Sant'Agata si festeggia a Catania il 5 febbraio

















































 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online