GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online

 

ALESSIO DI GIOVANNI

 

POESIE

LU CUNTU CU LU PATRUNI 

 

 

 

 

LU CUNTU CU LU PATRUNI 


'Nsumma sta taglia eterna ava a durari?
avi quattr'anni ca mi cunti stori
e ancora un parli affattu di pagari
Nun ha grana e damminnii paglia o ... 
tantu cca a quali santu m'ha vutari
ora ca vennu tinti o scarsilori
Ma signù: 
Nenti ca nun vogliu ascutari
Signù, 
C chi, chi, 
l'hai lassari pi memoria
ma pi chianta di cavulu va beni?
Fra pochi jorna ti mannu l'usceri
Pi li me figghi fici lu beni
Signù, ci lu prigau già avant'eri 
m'aspittassi ca sugnu omu da beni
pi l'intressi la porti a to muglieri?

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              

IL CONTO DEL PADRONE 

Insomma questa taglia eterna deve durare?
Son quattro anni che mi racconti storie
ed ancora non parli affatto di pagare
Non hai soldi e dammi paglia o ...
tanto qui a quale santo devo votarmi
ora che vengono anni bui e scarsi 
Ma signore: 
Niente perchè non voglio ascoltarti
Signore:
Ma cosa, cosa, 
debbo lascairlo per memoria 
Ma per pianta di cavoli, va bene?
Fra pochi giorni ti mando l'usciere
Per i miei figli, ho fattomil loro bene
Signore, l'ho pregato l'altro ieri
m'aspetti perchè sono uomo dabbene 
per gli interessi, mi porti a sua moglie?