GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 49 visitatori e nessun utente online

 
 
 
 

 

NINO MARTOGLIO

 


 

LA TÙRTURA

 

 

LA TÙRTURA

La tùrturedda, quannu si scumpagna,

non trova chiù rizzettu a nuddu locu;

va spersa pri la Chiana e la Muntagna,

jttannu schigghi e lacrimi di focu.

Si trova l'acqua lu pizzu si vagna,

ma lu rifriscu ci dura pri pocu, 

pirchì àvi siti di la so' cumpagna,

non àvi siti di friscu e di jocu.

Sugnu
'na tùrturedda ca si lagna

pri la cumpagna, ca persi da pocu,

e pri circarla 'n'haju chiù carcagna!

Si la viditi passari di ddocu,

'nsignaticcilla la giusta filagna,

dicitaccillu, ca sugnu a 'stu locu!

                                                                                              

LA TORTORA

La tortorella, quando lascia la compagna,

non trova più ricetto (casa) in nessun luogo;

va perduta per la Piana e la Montagna,

gettando grida acite e disperate 

e lacrime di fuoco.

Se trova l'acqua si bagna il becco,

ma la frescura dura per poco,

perchè ha sete della sua compagna,

non ha sete di frescura e di gioco.

Sono una tortorella che si lagna

per la compagna, che ho perso da poco,

e per cercarla non ho più talloni!

Se la vedete passare di là,

insegnateglielo il giusto filare,

diteglielo, che sono in questo luogo. 

        

 
Questa poesia, presente nella raccolta di poesie di Nino Martoglio "Centona" col nome "La Turtura" in realtà l'ho ritrovata, in molte parti, nel libro "Corpus di musiche popolari siciliane" di Alberto Favara" al numero 432 col nome "La ficarrisa" proveniente dal territorio di Favara.
Strano che il Martoglio, grande poeta siciliano, se ne sia appropriata senza citane la fonte o quantomeno farla passare come canzone siciliana di autore sconosciuto. Questa canzone la canta Rosa Balistreri col nome "La turturedda" con un interpretazione veramente sublime, con una voce languida, sofferente, proprio come una tortora che ha perso la compagna (ascoltatela a questo link: http://www.culturasiciliana.it/Page/Rosa%20Balistreri/
canzoni%20inedite/la%20turturedda%20-%20ti%20vogghiu%20beni%20assai.html)