GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 87 visitatori e nessun utente online

 

NINO MARTOGLIO

 


 

A JASTIMA 

 

 

 

A JASTIMA

– Cummari Rosa, grapìti 'ssa porta!...

– Chi vi successi? ... – Persi 'n puddicinu! –

– Gèsu, chi siti russa!... – Sugnu morta!

Mi pigghia quarche 'nsurtu, a stamatinu!

Casànza ca truvò 'na virga storta,

niscìu d' 'a nassa e scisi int' 'o giardinu!...

Haju lu mal'agguriu!... E di chi sorta! ... 

È puddastredda!... – Piccatu!... 

(Santinu, scinni 'ssu brodu e mettilu 'nt'armaru...)

Cummari mia, non haju chi vi fari...

cca non s'ha' vistu!... – Pràzzitu 'u scarparu

mi dissi, inveci... – Stravidìu cummari!...

E poi... – Chi c'entra! (A 'st'ura è 'ntr' 'a pignata!

Cancarena 'nt' 'o stomacu v'ha' fari!).

                                                                                               

LA BESTEMMIA

- Comare Rosa, aprite questa porta

- cosa vi è successo? ... - ho perso un pulcino! -

- Gesù come siete rossa! ... - sono morta!

Mi prende qualche colpo stamattina!

a causa che ha trovato un'asta storta,

è uscita dalla stia ed è scesa nel giardino! ...

Ho un malaugurio! ... e di che sorta?! ...

E' pollastrella! ... - peccato! ...

(Santino, scendi questo brodo e mettilo nell'armadio...)

Comare mia non ho cosa farvi ...

qua non si è vista! ... - Placido il calzolaio

mi ha detto, invece ... Ho stravisto comare! ...

E poi ... - cosa c'entra (a quest'ora è nella pentola!

Cancrena nello stomaco deve farvi!)