SCIUTO CINZIA

POESIE

E ASPETTU


E ASPETTU


‘Npronti di manu
supra o muru,
carizzi di vitru li pinseri,
cercu sprazzi di celu
ntra prigiuni di chiantu,
e aspettu…
Jorna novi
mi virrannu ‘ncontru
ccu lu sorrisu malantrinu,
e ducizzi di paroli
ppoi farannu festa.
Ma pirchì ppoi?
Facemula ora!

                       

E ASPETTO


Impronte di mano
sopra il muro,
carezze di vetro i pensieri,
cerco sprazzi di cielo
dentro prigioni di pianto,
e aspetto…
Giorni nuovi
mi verranno incontro
con il sorriso accattivante,
e dolcezze di parole
poi faranno festa.
Ma perché poi?
Facciamola ora!

 

 

 

 

 

 

GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 49 visitatori e nessun utente online