GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 162 visitatori e nessun utente online

 

PATTI ALESSIO

 

POESIE

BDIU COMU L'AMU!

 

 

DIU COMU L'AMU!

Spirluciu d'ogni fissura si fa strata,
pruvucanti ciàuru di zagara trabucca,
sonu d'arpa spargi risunanza
e di lu cori 'n trantulu quadìa l'armunia.

Diu comu l'amu!

Ni l'arma ogni ciacca porta lu so nomu,
ogni suspiru duci è la so vuci,
la so peddi dilicata ogni culuri,
l'occhi so' du' limpii stiddi.

Appena a 'n palmu è la so vucca
e p'accarizzarila bastassi 'n jitu
si' non frinassi la tuccata
na stritta nfirriata e 'n carzaratu muru.

O liena sorti
c'afflittu facisti lu me fatu,
ca la schiavitù pusasti
supra a li me' uri risulenti,
cu friddizza... la lassasti jiri.

E tu, amuri miu,
mai sintisti prijiera,
e li me' nciammati duci paroli:

Diu comu l'amu!  

                                                                                                  

DIO COME L'AMO

Luce da spiraglio si fa strada,
effluvio stuzzicante di zagara trabocca,
suono d'arpa espande risonanza
e del cuore scalda l'armonia un fremito.

Dio come l'amo!

Nell'anima ogni fenditura porta il suo nome,
la sua voce è ogni sibilo armonioso,
la sua pelle ogni tenue colore,
gli occhi due stelle cristalline.

Appena a un palmo è la sua bocca
e ad accarezzarla basterebbe un dito
se non fitta grata
e inaccessibile muro impedisse il tocco.

O imperturbabile sorte
che gramo facesti il mio fato,
il giogo ponesti sulle mie ore liete,
con freddezza... la lasciasti andare.

E tu, mio amore,
mai sentisti preghiera,
e le mie dolci arroventate parole:

Dio come l'amo!