GULLOTTO SANTINA

 

POESIE

A TIA REGINA RI BILLIZZA

 

 

A TIA REGINA RI BILLIZZA.

A tia chi hai billizzi
chi tutti ti nvirianu,
a tia chi de to muntagni
hai i cururi chiu belli ri un pitturi,
chi hai lu suri chi brilla tuttu l’annu
tra i rami ru boscu o tramunnu
fa lu spittacuru chi nun uguari o munnu ...

A tia chi non hai bisognu
ri srati sfartati pi essiri
circata ri tutti li turisti...
A tia chi hai lu mari
quasi sempri tersu,
a tia regina ru vurcanu,
regina ri li sciuri raranci e ri limuni
chi cu so prufumu ti nibria....
...

A tia chi si a regina ri regini
comu na perla rara ri lu mari,
si propriu là unni cantanu i sireni,
na ducci miludia chi ncanta u cuori
e fa ri nosri iorna, iorni spiciari.

                                                     

A TE REGINA DI BELLEZZA.

A te che hai bellezze
che tutti ci invidiano,
a te che nelle montagne
hai colori più belli di un pittore,
che hai il sole che brilla tutto l’anno
tra i rami del bosco al tramonto
fai lo spettacolo che non ha uguali al mondo...
...
A te che non hai bisogno
di strade asfaltate,
per essere cercata
da tutti i turisti ...
A te che hai il mare
quasi sempre terso,
a te regina del vulcano,
regina dei fiori degli aranci e dei limoni
che col suo profumo ti inebria...
...

A te che sei la regina delle regine,
come una perla rara del mare,
sei proprio l・dove cantano le sirene,
una dolce melodia che incanta il cuore,
e fa dei nostri giorni, giorni speciali..

 

GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 215 visitatori e nessun utente online