GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 97 visitatori e nessun utente online

 

ADELE LAFACE (AdeLa)

 

CANZONI

ORA CHI TORNU

 

 

ORA CHI TORNU
Fazio W. - Formica
Arrangiamento archi: Dario Siclari

Quandu partia chiuviva lampi e trona,
sparii li stiddi e s'ammuccia la luna.
Quandu partiu me patri chi cianciva
e a mamma mia sta terra smalidiva.
Ora che tornu, stu celu è troppu chiaru,
e stannu sulu, tu sulu 'nda stu trenu,
sinceramenti vint'anni sunu tanti,
vint'anni fora, vint'anni d'emigranti.

Oh Madonna ti ringraziu assai,
Vergini Maria, ora chi turnai, 
chista è a terra mia 
undi mi criscia, ora chi turnai, 
nun ti lassu chiù.

Quannu partia i lacrimi 'mbiviva
e mo chi tornu, chi lacrimi brindamu.
Oh mamma, o patri campasti, mi viditi
sta figghia vostra, turnari ora viditi.
Oh frati bellu, o frati di stu cori, 
stringimi forti, parimu furisteri, 
pirchi ciancimu, cantamu casu mai, 
ora ca su, cca finiru tutti i guai

Oh Madonna ti ringraziu assai,
Vergini Maria, ora chi turnai, 
chista è a terra mia 
undi mi criscia, ora chi turnai, 
nun ti lassu chiù.

                                                                                                                                                                                                           

ORA CHE TORNO


Quando son partita, piovevano fulmini e tuoni,
son sparite le stelle e si è nascosta la luna.
Quando son partita mio padre piangeva
e mia madre questa terra malediva.
Ora che torno, il cielo è troppo chiaro,
ed essendo sola, tutta sola su questo treno,
sinceramente
 venti anni sono tanti,

venti anni fuori, venti anni di emigrante.

O Madonna, ti ringrazio assai,
Vergine Maria, ora c he son tornata
questa è la mia terra
dove son cresciuta, ora che son tornato
non ti lascio più.

Quando son partito, le mie lacrime bevevo
ed ora che torno, con le lacrime brindiamo.
O mamma, o padre, tornare mi vedete; 
questa vostra figlia, tornare ora vedete.
O fratello bello, o fratello di questo cuore;
stringimi forte, sembriamo estranei, 
perchè piangiamo, cantiamo caso mai,
ora che sono, che son finiti tutti i guai.

O Madonna, ti ringrazio assai,
Vergine Maria, ora c he son tornata
questa è la mia terra
dove son cresciuta, ora che son tornato
non ti lascio più.