Stampa
Categoria: GERA BERTOLONE
Visite: 833

 

GERA BERTOLONE

 

CANZONI

LA SICILIENNE OH NICI, OH NICI

CU TI LU DISSI

A VIRRINEDDA

Ecco come si presenta ai visitatori del sito Gera Bertolone

Sono nata nel 1983 a Mussomeli, una piccola cittadina sita nel cuore della Sicilia. Molto presto mi sono avvicinata alla musica e, all'età di 7 anni, ho iniziato a studiare solfeggio e suonare il clarinetto nella banda locale.
La musica tradizionale è entrata definitivamente nella mia vita negli anni dell’Università, dove ho frequentato i corsi di Musicologia ed Etnomusicologia a Palermo e ho fatto parte del Laboratorio di Etnomusicologia "Aglaia" diretto dall’etnomusicologo Gigi Garofalo.
Allo stesso tempo, sono stata invitata a far parte di un progetto tributo a Rosa Balistreri ideato da Francesco Giunta, veterano della cultura musicale siciliana, esibendomi in posti di grande prestigio, come il Teatro Antico di Segesta, il Teatro Montevergini, il Palazzo Bonagia, al fianco di artisti come Mario Incudine, Lucilla Galeazzi, Fausta Vetere, Clara Murtas, Egle Mazzamuto, Massimo La Guardia, e tanti altri..
Nel 2006, insieme ad un collega e amico, Francesco Piras, e a Giuseppe Arganello, uno dei cantori storici della tradizione, ho ripristinato la tradizione della Novena di Natale di Mussomeli, il mio paese natio, ormai in disuso da quasi 20 anni. Grazie a questo progetto, frutto di nostalgici ricordi, questa tradizione ha ripreso vita e fa parte del patrimonio culturale siciliano.
Nel 2009 mi sono trasferita a Parigi per continuare gli studi di Ricerca in Etnomusicologia presso l'Università di Parigi VIII Vincennes - Saint-Denis.
In seguito, mi sono specializzata nel Management Artistico nella prestigiosa scuola IC'COM di Parigi e nel 2014 ho fondato Sonora Artist Management, un’agenzia di management artistico e produzione di spettacoli consacrata al sostegno e all’evoluzione della carriera di musicisti di fama internazionale.
Dopo qualche anno di silenzio, dedicato agli studi professionali, oggi elaboro e propongo un repertorio composto da antiche melodie, ma anche ispirato alla discografia di Rosa Balistreri, cercando di mettere in evidenza il potenziale espressivo della musica siciliana, rispettando lo stile originale e servendomi di arrangiamenti dai colori vivi, che pennellano minuziosamente ogni melodia come se si trattasse di un quadro impressionistico.
Questo perché, vivendo all’estero, mi sono accorta che il pubblico che ascoltava le mie interpretazioni non comprendeva le parole e si concentrava immediatamente sulla qualità della sola musica.
Così, abbiamo lavorato principalmente al perfezionamento degli arrangiamenti e del discorso musicale vero e proprio, per raggiungere un livello espressivo e musicale più vicino al pubblico internazionale dei teatri, dei festival e sale da concerto, codificando anche gli usi e costumi nella teatralità dei gesti.
Manifestazioni dove ho partecipato con il Laboratorio di Etnomusicologia “Aglaia”: "Musica Antica fra colto e popolare", "Giornate Studio per Elsa Guggino”, "Funduq, héritage, recherche et création" (Palermo e Tunisia), "Mediterraneo Padre. Il senso del paterno nella cultura mediterranea", Premio "Ignazio Buttitta", Festino di Santa Rosalia (Palermo), etc...
Luoghi in cui mi sono esibita : Università di Palermo, Teatro Montevergini, Teatro Antico di Segesta, Palazzo Bonagia, Palais Ennejma Ezzahra (Sidi Bou Said, Tunisia), Teatro Comunale Salvatore Cicero (Cefalù), Villa Cattolica (Bagheria), Auditorium RAI di Palermo, etc..