GIUSEPPE GANDUSCIO

 

A TIRANNIA 

mix della canzone cantata da Ganduscio e Rosa Balistreri effettuato da Francesco Giunta

 

 

 

 

"MAMMA VI L’HAIU PERSU LU RISPETTU"

Mamma vi l’haiu persu lu rispettu
di la finestra lu
(nachiti tunni e llariulè)
di la finestra lu fici acchianari
di la finestra lu
(nachiti tunni e llariulè)
di la finestra lu fici acchianari
Tu parla, parla mi lu tegnu strittu
ca schetta vecchia nun
(nachiti tunni e llariulè)
ca schetta vecchia nun vogliu ristari,
ca schetta vecchia nu
nachiti tunni e llariulè
ca schetta vecchia nun vogliu ristari
Nni nni fujemu dirittu dirittu
poi comu voli Diu
(nachiti tunni e llariulè)
poi comu voli Diu m’à maritari.

          

"MAMMA VI HO DISONORATA"

Mamma vi ho disonorata
dalla finestra lo
(nachiti tunni e llariulè)
dalla finestra l’ho fatto salire.
dalla finestra lo
(nachiti tunni e llariulè)
dalla finestra l’ho fatto salire.
Tu chiacchiera quanto vuoi, io me lo
tengo stretto perchè nubile non
(nachiti tunni e llariulè)
perché nubile e vecchia non voglio
restare, perché nubile e vecchia no
(nachiti tunni e llariulè)
perchè nubile e vecchia non voglio
restare. Ce ne fuggiamo diritto diritto
poi come vuole Dio
(nachiti tunni e llariulè)
poi come vuole Dio mi debbo sposare.

 Canto allegro e spensierato, che parla del rispetto dovuto ai genitori e dell’onore perso,
cosa gravissima per i tempi passati, non solo per la figlia, ma per tutta la famiglia, che per
molto tempo non usciva di casa per non essere additati dalle comari e non finire in bocca
alle malelingue. Esempio ne è “Lia” dei “Malavoglia” di Verga, che essendo diventata
una “donnina” costringe la sorella a non uscire di casa, ad andare a messa di mattino
prestissimo e in un altro paesino, per non essere viste, ed addirittura la sorella Mena
rifiuta le offerte matrimoniale di compare Alfio perché la gente avrebbe ricordato la fine
della sorella.
Per la ragazza di questa canzone, però, l’onore personale e della famiglia passa in secondo
piano, l’importante è trovare marito, anche se ci sarà la “fuitina”, abbandono precipitoso
del tetto paterno insieme al fidanzato, con la prova d’amore e con il finale
riparatorio del matrimonio.

GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 110 visitatori e nessun utente online