GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 80 visitatori e nessun utente online

 

LA SIMINZINA
canto tradizionale

Rosa Balistreri

 

LA SIMINZINA (1)
(tradizionale)
Bo e l’aribò (2)
ora veni lu patri tò
e ti porta la siminzina
la rosa marina e lu basilicò,
e ti porta la siminzina
la rosa marina e lu basilicò.
O figghia mia lu santu passau
e di la bedda mi ‘nni spiau
e ju ci dissi la bedda durmia
e dormi figghia di l’arma mia
e ju ci dissi la bedda durmia
e dormi figghia di l’arma mia
vo, vo, vo dormi figghia e fai la vò,
vo, vo, vo dormi figghia e fai la vò.
1) Siminzina: la semenza, sono i semi di
zucca essiccati al sole e poi salati. E’ uso
sgranocchiarli nelle feste.                                          

                       

LA SEMENZA

Bo e l’aribò
ora arriva tuo padre,
e ti porta la semenza,
la rosa marina e il basilico,.
e ti porta la semenza,
la rosa marina e il basilico.
O figlia mia, il santo è passato
e della bella mi ha chiesto,
ed io gli ho detto che la bella dormiva,
e dormi, figlia dell’anima mia.
ed io gli ho detto che la bella dormiva,
e dormi, figlia dell’anima mia.
Ninna nanna, dormi figlia e fai la nanna.
Ninna nanna, dormi figlia e fai la nanna.
2) Bo e l’aribò oppure Vo e l’arivò
ha il significato 
di Ninna, Nanna.                               



 

 

 

Le ninne nanne sono canzoni cantate in tutti gli angoli della terra, sono presenti in ogni regione italiana, in Sicilia in tutti i paesi le mamme cantano ninne nanne per indurre il sonno ai neonati; Tutte le mamme in qualsiasi latitudine conoscono l’effetto tranquillante, calmante, rassicurante ed ipnoinducente delle ninne nanne, spesso il solo accennare€ una ninna nanna predispone al sonno al neonato quasi per un riflesso condizionato, a volte accompagnato da movimenti ondulatori (annacata) che sono ritmici e che amplificano l’induzione al sonno e molto rassomigliano all’azione del pendolo e delle parole rassicuranti dette dal medico durante l’ipnosi.
Sono canzoni dolci, di vero amore materno. Il ritmo usato in quasi tutte le ninne nanne è il 3/4 oppure 6/8, ritmo tipico dell’andirivieni o barcarola, e dei canti natalizi Ogni prima nota del ¾ è la nota con accento forte e corrisponde all’inizio del movimento ondulatorio una volta a destra e una volta a sinistra.
Il neonato, spesso per il sonno diventa irrequieto, piange, accelera il battito cardiaco e la frequenza respiratoria, con la ninna nanna il neonato comincia a respirare seguendo il ritmo della musica, il battito cardiaco rallenta e le pulsazioni si adeguano ai ritmi della melodia, la tensione muscolare diminuisce, il corpo si rilassa e il bambino prova una sensazione di benessere che è il primo passo per addormentarsi.
Lionardo Vigo, (Acireale, 25 settembre 1799 – 14 aprile 1879) poeta, filologo, nella raccolta di “Canti popolari siciliani” pubblicata nel 1857 riporta al n: 2266 la seguente canzone di Palermo, dalla quale è certamente tratta la “Siminzina”

Nicolò La Perna