GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 115 visitatori e nessun utente online

 

VITTI NA BEDDA

 

L’usanza di donare un vaso di basilico ai vicini in Sicilia fino a qualche anno addietro era molto comune, aveva il significato di voler intrattenere amicizia con la persona a cui si donava il vaso. Il basilico, una delle piante più profumate, è una pianta presente in molte case siciliane, sia per il forte profumo che emana sia perché viene usato in cucina su molte pietanze, primo fra tutte la pasta al pomodoro, e poi sulla parmigiana fatta in casa e su molti altri piatti.

      Il canto è piacevole e viene cantato in vari paesi siciliani.

      Il verso è il classico endecasillabo con accenti forti sulle sillabe 4/7/10 intramezzato ad endecasillabi tronchi (di dieci sillabe). La tonalità dell’introduzione e del passaggio tra una strofa e l’altra è in La minore che sfocia in La Maggiore nelle strofe con il tempo di ¾.

 

 

 

L'intera partitura per pianoforte, fisarmonica, basso e con accordi per la chitarra fa parte libro "LE PIU' BELLE CANZONI SICILIANE"
In questo libro sono raccolte le partiture ed i testi delle seguenti canzoni siciliane 

VITTI NA CROZZA - CIURI CIURI - LA LUNA NMEZZU U MARI - SI MARITAU ROSA -
U SCICCAREDDU - NICUZZA - COMU L’UNNA - LA ME ZITA (QUANTA È LARIA LA ME ZITA) -
COMU SI LI CUGGHIERU LI BEDDI PIRA - LU ‘NGUI, ‘NGUA, MI VOTU E MI RIVOTU,
A SIMINZINA, CU TI LU DISSI, 
ABBALLATI, ABBALLATI, E VUI DURMITI ANCORA,
LA VINNIGNA, 
A CURUNA, A VIRRINEDDA, VITTI NA VEDDA – LU BASILICO’ 
TU SI BEDDA AH! CUMMARI NINA, AH! CUMMARI VICENZA, ACIDDUZZU DI ME CUMMARI,
LA PAMPINA DI L’ALIVU, 
 AVO’, FILASTROCCHE SICILIANE (Chiovi, chiovi, Mani manuzzi, Dumani è duminica,
LU FOCU DI LA PAGLIA, SANT’AGATA CH’E’ AUTU LU SULI, STIDDA D’AMUR, I PIRATI A PALERMU,

LA CAMPAGNOLA

 Nello stesso libro vi sono dei saggi su:
 LE FONTI DEL CANTO POPOLARE  - IL CANTO SICILIANO E LA STRUTTURA POETICA - LA STRUTTURA MUSICALE DELLA CANZONE POPOLARE -
 GLI STRUMENTI MUSICALI E LA DANZA

Il libro può essere ordinato scrivendo email a Nicolò La Perna Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   cell: 3393269071 costo €: 7,00

 

VITTI NA BEDDA

Vitti 'na bedda
affacciata 'a finestra
c'abbivirava lu basilicò.

E ju ci dissi

damminni 'na 'nticchia
idda mi dissi è tuttu lu .


Famminni jiri

matri a la missa
ca ti lu dugnu cu tutta la grasta


A la turnata ci
tornu a passari
persi la
grasta e lu basilicò;
e cu
lu sì e cu lu no
di notti si
chianta lu basilicò.
e cu
lu sì e cu lu no
di notti si
chianta lu basilicò.

                                                                                                                                 

                                                                    

HO VISTO UNA BELLA RAGAZZA


Ho visto una bella  ragazza

affacciata alla finestra
che innaffiava il basilico.


Ed io le ho detto:

dammene un poco:
lei mi rispose: è tutto tuo.


Fai andare

mia madre alla messa
che te lo do con tutto il vaso.


Al ritorno passo di nuovo
ho perduto il vaso e il basilico;

e con il sì e con il no
di notte si pianta il basilico.

e con il sì e con il no
di notte si pianta il basilico.