GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 179 visitatori e nessun utente online

 

U SCICCAREDDU

 

Canzone divertente dedicata all’asino, utilissimo animale nella civiltà contadina di una volta, oggi animale in declino come numero perché sostituito nel trasporto dai moderni mezzi meccanici. Per comprendere questa canzone e l’amore evidenziato per l’asinello bisogna immergersi nella civiltà contadina di una volta; l’unico mezzo di trasporto dei prodotti agricoli e montani dai luoghi di produzione fino a casa o fino ai mercati era l’asino, spesso il solo animale capace di attraversare sentieri montani ripidi, scoscesi impervi. E per questo motivo che la perdita di questo animale per un nucleo familiare contadino era una grandissima perdita assimilabile a quella di un familiare; a volte era l’asino con il suo lavoro a dar da mangiare a tutta la famiglia. Da non dimenticare l’indotto economico che gli animali  di un tempo avevano, bardature, basti, selle, davano lavoro a tante professioni.

 

 

L'intera partitura per pianoforte, fisarmonica, basso e con accordi per la chitarra fa parte del 1° dei libri "LE PIU' BELLE CANZONI SICILIANE"
In questo libro sono raccolte le partiture ed i testi delle seguenti canzoni siciliane 

VITTI NA CROZZA - CIURI CIURI - LA LUNA NMEZZU U MARI - SI MARITAU ROSA - 
U SCICCAREDDU - NICUZZA - COMU L’UNNA - LA ME ZITA (QUANTA È LARIA LA ME ZITA) - 
COMU SI LI CUGGHIERU LI BEDDI PIRA - LU ‘NGUI, ‘NGUA, MI VOTU E MI RIVOTU, 
A SIMINZINA, CU TI LU DISSI, 
ABBALLATI, ABBALLATI, E VUI DURMITI ANCORA, 
LA VINNIGNA, 
A CURUNA, A VIRRINEDDA, VITTI NA VEDDA – LU BASILICO’ 
TU SI BEDDA AH! CUMMARI NINA, AH! CUMMARI VICENZA, ACIDDUZZU DI ME CUMMARI, 
LA PAMPINA DI L’ALIVU, 
 AVO’, FILASTROCCHE SICILIANE (Chiovi, chiovi, Mani manuzzi, Dumani è duminica, 
LU FOCU DI LA PAGLIA, SANT’AGATA CH’E’ AUTU LU SULI, STIDDA D’AMUR, I PIRATI A PALERMU,

LA CAMPAGNOLA

 Nello stesso libro vi sono dei saggi su:
 LE FONTI DEL CANTO POPOLARE  - IL CANTO SICILIANO E LA STRUTTURA POETICA - LA STRUTTURA MUSICALE DELLA CANZONE POPOLARE -
 GLI STRUMENTI MUSICALI E LA DANZA

Il libro può essere ordinato scrivendo email a Nicolò La Perna Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   cell: 3393269071 costo €: 7,00

 

U SCICCAREDDU

Avia nu sciccareddu beddu e malandrinu
ora mi
l'ammazzaru poviru sceccu miu.
Chi bedda vuci avia paria nu gran tinuri
sciccareddu di lu me cori
nun ti pozzu scurdari chiù.

Ritornello
Quannu cantava facia: iha, iha, iha...
sciccareddu di lu me cori
nun ti pozzu scurdari chiù.

Quannu pi la vinnignancampagna lu purtava
tutti li
scecchi fimmini iddu li scuncicava.
Jittava quattru sauti la cuda s’annacava,

caudu ci faciva e in secutu arragliava

Ritornello
Quannu cantava facia: iha, iha, iha...

Quannu 'ncuntrava 'ncumpagnu

subitu lu ciuarava

e dopu lu raspava ccu granni carità.
Chi bedda vuci avia paria nu gran tinuri
sciccareddu di lu me cori

campa tu e cu mori mori

Ritornello
Quannu cantava facia: iha, iha, iha...

Quannu s’avvicinava la scecca da Gnà Tina

ddà cura supraffina muvia di e di ddà

chi bedda cura avia fatta di sita e oru

Sciccareddu di lu me cori

campa tu e cu mori mori

Sciccareddu di lu me cori

campa tu e cu mori mori                                                                                                                                      

                                                                    

L’ASINELLO

Avevo un' asinello bello e malandrino
ora me l'hanno ammazzato, povero asino mio.
Che
bella voce aveva pareva un gran tenore, asinello del mio cuore
non ti posso dimenticare più

Quando
cantava faceva: iha, iha, iha...
asinello del mio cuore 
non ti posso dimenticare più

Quando per la vendemmia in campagna lo portavo, tutte le asine lui le scommetteva.
Gettava quattro salti, la coda dondolava,

caldo aveva ed in seguito ragliava

Ritornello
Quando cantava faceva:
iha, iha, iha...

Quando incontrava un compagno 

subito lo odorava

e dopo lo grattava con grande carità.
Che bella voce aveva pareva un gran tenore
asinello del mio cuore
campa tu e chi muore muore

Ritornello
Quando cantava faceva:
iha, iha, iha...
Quando s’avvicinava l’asina di zia Tina
la coda sopraffina moveva di qua e di la
che bella coda aveva fatta di seta e oro

Asinello del mio cuore
campa tu e chi muore
muore
Asinello del mio cuore
campa tu e chi muore
muore