GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 186 visitatori e nessun utente online

 
CUMANNUNU LI MOGLI

CICCIO BUSACCA
 
 
 
CUMANNANU LI MOGGHI
E allura amici, oggi Ciccio Busacca vi fa sintiri la putiara
fortunato quel marito che trova una moglie così valenti
sintiti comu lu fa divintari milionario con il suo baccalaru.
Amici avvicinati, precisi 'nda stu puntu
quantu vi fazzu sentiri stu fattu ca vi cuntu,
vi parru di na fimmina mugghieri di scarparu
na putiara energica ca vinni baccalaru,
Lu vinni asciuttu e lu vinni vagnatu
lu vinni frittu e lu vinni a stufatu
e li clienti, nobili genti tutti i siri va mangianu dda,
e li clienti, nobili genti tutti i siri va mangianu dda.
S'accattavu la radiu, divanu e giradischi
lu beddu frigurifaru pi li bivandi frischi
mobili modernissimi, lu lettu mulliggianti
tutti li porta a bussola, la casa di rignanti.
E li clienti che fannu la fila,
ogni mangiata duimila, tri mila
e la signura senza primura
ad unu a unu li fa saziari,
ad unu a unu li fa saziari.
Ma intantu tanti fimmini, di chiddi maritati
a li mariti vidunu ca sunu cambiati
primu in casa mangiavanu, quasi tutti li siri
ora tornunu sazi e senza centuliri.
perciò ddi mogghi su tutti infilici
ed ogni mogghi a luu sposu ci dici
pirchì non mangi, pirchì non mangi
ma lu maritu non voli mangiari,
ma lu maritu non voli mangiari.
Ma poi tutti li fimmini jeru 'nda dda signura
successi un manicomiu ci fu tanta ruttura
ci rumperu li mobili, li porti cu li vitri
rumperu frigorifiru, cannati e mezzi viti
pi dda signura ci foru lignati
poi ci scassaru padeddi e pignati,
ddu baccalaru ci lu pistaru,
ma la signura ci dissi accussì,
ddu baccalaru ci lu pistaru,
ma la signura ci dissi accussì.
La vinnita è libbira, iu tegnu la licenza
siddu c'aviti invidia faciti cuncurrenza
s'arrennunu li fimmini cu ddu parrari chiaru
dda signura cuntinua e vinni baccalaru
pi dda signura ci fu la furtuna
ora ci vannu macari baruna
li miliuna, li miliuna
ddu baccalaru ci ha fattu incassari,
li miliuna, li miliuna
ddu baccalaru ci ha fattu incassari.
Lu mariteddu Don Pasqualeddu
guarda ddi sordi e si senti un pascià