GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 68 visitatori e nessun utente online

 

CU TI LU DISSI

Cinzia Sciuto

 




CU TI LU DISSI (tradizionale)
Cu ti lu dissi ca t’haju a lassari -
megliu la morti
e no chistu duluri
ahj ahj ahj ahj -
moru moru moru moru
ciatu di lu me cori -
l’amuri miu si tu.
Cu ti lu dissi a tia nicuzza -
lu cori mi scricchia
a picca a picca a picca a picca -
ahj ahj ahj ahj
moru moru moru moru -
ciatu di lu me cori -
l’amuri miu si tu.
Lu primu amuri lu fici cu tia -
e tu schifiusa
ti stai scurdannu a mia
paci facemu oh nicaredda mia -
ciatu di l’arma mia,
l’amuri miu si tu.                            
 
CHI TE LO HA DETTO
Chi te lo ha detto che debbo lasciarti
meglio la morte
e non questo dolore
ahj ahj ahj ahj -
muoio, muoio, muoio, muoio,
anima della mia anima,
l’amore mio sei tu.
Chi lo ha detto a te piccolina
il cuore mi si scricchiola
a poco a poco, a poco a poco -
ahj ahj ahj ahj
muoio, muoio, muoio, muoio,
anima della mia anima,
l’amore mio sei tu.
Il primo amore l’ho fatto con te -
e tu schifiltosa
ti stai scordando di me -
pace facciamo oh piccolina mia
anima della mia anima,
l’amore mio sei tu.




E' una delle canzoni più famose del repertorio di Rosa e tutt’ora viene cantata da molti gruppi folkloristici e da molti cantanti folk. E’ un canto d’amore, un amore altalenante, con luci ed ombre, difficoltoso, ma alla fine l’amata, “ciatu di lu me cori”, è il vero ed il solo amore. Vi sono centinaia di registrazioni di questa canzone cantata dalla Balkistreri, specie live, a riprova di quanto venisse apprezzata dal pubblico e dalla stessa cantante. Strutturalmente la canzone è formata da endecasillabi con tonalità Re minore.

Nicolò La Perna