GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 51 visitatori e nessun utente online

 

L'OMU E LA MACHINA

Ignazio Buttitta 
                   
 
 
 
L'OMU E A MACHINA
A machina
non dormi e non sonna,
non s'innamura,
non mprena e non fa figghi:
ci voli u latti i l'omu,
u latti vivu
nto nidu da fimmina.
Non inventa a machina
non scrivi puisii,
non si quadìa i carni
e dici paroli d'amuri:
si i dicissi
assumigghiassi a l'omu,
nuàtri fussimu minirali
rocci
ghisa ferru azzaru,
cungegni e pezzi i ricambiu.
A machina non nn'havi cori
non nn'havi occhi,
non si cummovi e non chiana;
l'omu pati
si lamenta
si strudi;
havi u cori tenniru l'omu,
u punci e nesci sangu
u tocca e u senti battiri
u chiama e ci rispunni:
havi a vuci!
Puru a machina havi a vuci,
parra frisca grida canta;
canta ca vucca di l'omu:
scrivi assumma moltiplica disigna;
disigna ca manu di l'omu:
vidi calcula misura;
misura cu l'occhi di l'omu:
camina curri vola scinni;
scinni guidata di l'omu,
havi sempri un patruni!
Puru l'omu havi un patruni
u porta nte spaddi,
ma u pò ghittari nterra quannu voli!
I machini
tutti i machini du munnu
i costruiscinu l'omini
cu ncegnu e chi manu,
cu dici o cuntrariu è foddi.                     
 L'UOMO E LA MACCHINA
La macchina
non dorme e non sogna,
non s'innamora,
non s'ingravida e non fa figli:
ci vuole il latte dell'uomo,
il latte vivo
nel nido della femmina.
Non inventa la macchina
non scrive poesie,
non si scalda le carni
e dice parole d'amore:
se le dicesse
somiglierebbe a l'uomo,
noi saremmo minerali
rocce
ghisa ferro acciaio,
congegni e pezzi di ricambio.
La macchina non ha cuore
non ha occhi,
non si commuove e non piange;
l'uomo soffre
si lamenta
si strugge;
ha il cuore tenero l'uomo,
lo punge ed esce sangue
lo tocca e lo sente battere
lo chiama e gli risponde:
ha la voce!
Pure la macchina ha la voce,
parla fischia grida canta;
canta con la bocca dell'uomo:
scrive somma moltiplica disegna;
disegna con la mano dell'uomo:
vede calcola misura;
misura con gli occhi dell'uomo:
cammina corre vola scende;
scende guidata dall'uomo,
ha sempre un padrone!
Pure l'uomo ha un padrone
lo porta sulle spalle,
ma può buttarlo a terra quando vuole!
Le macchine
tutte le macchine del mondo
le costruiscono gli uomini
con l'ingegno e con le mani,
chi dice il contrario è pazzo!

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo audio con la canzone è estratto da you tube
http://www.youtube.com/watch?v=GCaU6e8D3DA

Questa canzone molto divertente, oggi che l’uso degli anticoncezionali è cosa accettata da tutti, potrebbe essere non compresa, infatti è da inquadrare negli anni 70 quando sono state immesse sul mercato le pillole anticoncezionali e le donne erano impreparate alla novità. 
La canzone è piena di doppi sensi, ma non è volgare, anzi è piacevole e mette buon umore, regalandoci qualche sorriso. 

Nicolò La Perna

interpretazioni di altri artisti

https://www.youtube.com/watch?v=ZUhcVQldai4
Gabriella Grasso

https://www.youtube.com/watch?v=0kAani-UE-A
Malmaritate

https://www.youtube.com/watch?v=JTUteJcHCJc
Francesca Amato

 

 

 

 

 

 

<