GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 180 visitatori e nessun utente online

 

LA TURTUREDDA

Rosa Balistreri

 

 

 

LA TURTUREDDA

La turturedda quannu si scumpagna
jetta suspiri e lacrimi di focu,
si va a pusari supra a ‘na muntagna
‘un fa pusari a nuddu virdi locu,
si va a pusiri supra a ‘na muntagna
un fa pusari a nuddu virdi locu.
Passa di l’acqua e lu pizzu si vagna,
ci pari frisca e si nni vivi un pocu,
‘mara cu perdi la prima cumpagna,
perdi lu spassu piaciri e jocu;
mara cu perdi la prima cumpagna,
perdi lu spassu piaciri e jocu

TI VOGLIU BENI ASSAI
(tradizionale)
Ti vogliu beni assai chi c’hai a fari,
ca chiù putissi fari, chiù faria.
Si voi stu cori ti lu pozzu dari,
l’arma un ti la dugnu, ca unn’è mia.
Si voi stu cori ti lu pozzu dari,
l’arma un ti la dugnu, ca unn’è mia.
Bedda quantu mi piaci stu to fari
si tutta moda e tutta puisia,
statti cuieta e nun ti dubitari,
sta in sirviziu tò la vita mia,
statti cuieta e nun ti dubitari,
sta in sirviziu tò la vita mia                    

LA TORTORELLA

La tortorella quando perde la compagna,
getta sospiri e lacrime di fuoco,
si va a posare sopra ad una montagna
non fa posare nessuno in quel verde luogo,
si va a posare sopra ad una montagna
non fa posare nessuno in quel verde luogo.
Si avvicina all’acqua e si bagna il becco,
le sembra fresca e se ne beve un poco,
guai a chi perde la prima compagna,
perde lo spasso, il piacere e il gioco;
guai a chi perde la prima compagna,
perde lo spasso, il piacere e il gioco

TI VOGLIO BENE ASSAI

Ti voglio bene assai, cosa posso farci
che più potessi fare e più farei.
Se vuoi questo cuore te lo posso dare,
l’anima non te la do, perché non è mia.
Se vuoi questo cuore te lo posso dare,
l’anima non te la do, perché non è mia.
Bella, quanto mi piace il tuo modo di fare,
sei tutta moda e poesia.
Stai quieta e non dubitare,
sta a tuo servizio la vita mia,
Stai quieta e non dubitare,
sta a tuo servizio la vita mia




Rara interpretazione della canzone "La turturedda" che ritroviamo nel Favara con la linea melodica e nel Vigo con il solo testo.
Rara interpretazione della canzone Ti vogliu beni assai
La registrazione dei due pezzi è stata fatta in casa di Felice Liotti, amico caro di Rosa Balistreri in un momento di pausa.

Nicolò La Perna



 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

<