GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 42 visitatori e nessun utente online

 

ADDIU BEDDA SICILIA

Rosa Balistreri

                                     

ADDIU BEDDA SICILIA
Addiu bella Sicilia, Palermu capitali,
ah! ci stannu brava genti,
e i cchiù carogna e 'nfami.
Addiu, bella Sicilia,
o terra di ricchizzi,
e un sannu ca si provanu
puri li dibulizzi.
E' bella la Sicilia
di sciuri e di giardini,
guvernu di parrini
ni fa muriri 'i fami.
'Na poca 'i carugnuna
ca stannu a lu putiri
aprunu li canteri ccu setticentu liri.
O carugnuna e vili
comu si po’ campari
travagliu notti e giornu
cchiù peggiu di l’armali,
li figli e li muglieri
chiancinu ppi lu pani
e su custritti a partiri
l’omini siciliani.
Su chini d'emigranti
li varchi e li vapuri,
si porta l'operai lu trenu di lu suli.
Addiu bella Sicilia,
o terra mia nativa
partiri iu vurria e nun turnari cchiù,
Addiu bella Sicilia,
o terra mia nativa
partiri iu vurria e nun turnari cchiù.
partiri iu vurria e nun turnari cchiù.
ADDIO BELLA SICILIA
Addio, bella Sicilia, Palermo capitale,
ah, ci abitano brave persone
e le più carogna ed infami.
Addio, bella Sicilia,
o terra di ricchezze
e non sanno che si provano
pure le ristrettezze.
E’ bella la Sicilia
di fiori e di giardini,
governo di preti
che ci fa morire di fame.
Alcuni carognoni
che stanno al potere
aprono i cantieri con settecento lire.
O carognoni e vili
come si può vivere
lavorando notte e giorno
peggio degli animali,
i figli e le mogli
piangono per il pane,
e sono costretti a partire
gli uomini siciliani.
Son pieni d’emigranti
le barche e i vapori,
si porta gli operai il treno del sole.
Addio bella Sicilia,
o terra mia nativa
partire io vorrei e non tornare più.
Addio bella Sicilia,
o terra mia nativa
partire io vorrei e non tornare più
partire io vorrei e non tornare più.

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa registrazione audio è stata rinvenuta in L.P regalato da Rosa Balistreri alla biblioteca comunale di Licata insieme ai suoi libri

Nicolò La Perna

 

 

 

 

 

 

<