GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 90 visitatori e nessun utente online

 

 

 

LA CIARAMEDDA



 

L'intera partitura per pianoforte, fisarmonica, basso e con accordi per la chitarra fa parte libro "LE PIU' BELLE CANZONI NATALIZIE E NINNE NANNE SICILIANE"
In questo libro sono raccolte le partiture ed i testi delle seguenti canzoni siciliane 

A LA NOTTI DI NATALI

ACQUA NIVI E VENTU FORTI  

BAMMINEDDU PICCILIDDU

CH'E' DUCI STU FIGGHIU  

CUGGHIEMU ROSI E PAMPINI  

DIU VI MANNA L'AMBASCIATA

DORMI GESUZZU

FILASTROCCA A LU BAMMINU

LA CIARAMEDDA

LA SACRA SANTA NOTTI DI NATALI

LLORIA LLORIA A DIU

LU BANNU DI CESARI  

NASCIU NAUTRU SULI  

NI LA NOTTI TRIUNFANTI 

NINU NINU LU PICURARU 

ORA VENI LU PICURARU

PALUMMEDDA IANCA IANCA 

QUANNU DIU S'AVIA 'NCARNARI 

SUTTA 'NPEDI

LE NINNE NANNE SICILIANE

A SIMINZINA

AVO'

CU TI L'HA FATTU STU SCIALLINU OHINE'

FIGGHIU BEDDU

LA NACA DI GESU' BAMMINU

NANNA NINNA

NINNA NANNA (La Perna)

NINNA NANNA DI LA GUERRA

SANT'ANTUNINU

SANT'ANTUNINU CALATI CALATI

TERRA CA NUN SENTI

 Nello stesso libro vi sono dei saggi su:
 LE FONTI DEL CANTO POPOLARE  - IL CANTO SICILIANO E LA STRUTTURA POETICA - LA STRUTTURA MUSICALE DELLA CANZONE POPOLARE -
 GLI STRUMENTI MUSICALI E LA DANZA

Il libro può essere ordinato scrivendo email a Nicolò La Perna Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   cell: 3393269071 costo €: 7,00

LA CIARAMEDDA
(tradizionale religioso)

Sona sona ciaramedda,
suspirusa so cumpagna
veni a fari la nuvena
lu pasturi di muntagna
binidittu lu pasturi
chi va e canta a lu Signuri
Ciaramiddaru,
ciaramiddaru fai na sunata
supra l'artari, ca lu Signori,
quannu nasciu, tutti li casi binidiciu.
Rit. E falla bedda la ninnaredda,
la ciaramedda sona accussì
E falla bedda la ninnaredda,
la ciaramedda sona accussì
Oh! Oh! Oh! Oh!
Coma sciuscia tramuntana
e la nivi e na biancura.
Fici tutta la campagna
o che bedda la natura
porta sempri lu pasturi
'nda la nivi lu splinduri
Ciaramiddaru,
ciaramiddaru fai na sunata
supra l'artari ca lu Signuri
quannu nasciu tutti li casi binidiciu.
Rit. E falla bedda la ninnaredda, etc…
Oh! Oh! Oh! Oh!
La nuvena quanti è duci
duna paci all'infilici
si la senti lu Signuri,
si l'abbrazza lu pasturi
si la senti lu Bambinu
binidici lu caminu
Oh Ciaramedda sona ca sona
ca l'arma nostra si fa cchiù bona
mentri ca sona sutta li stiddi
inchi lu cori a li picciriddi
Rit. E falla bedda la ninnaredda.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

LA CORNAMUSA

Suona, suona, cornamusa,
sua compagna che da sospiro,
viene a fare la novena
il pastore di montagna.
Benedetto il pastore
che va e canta al Signore.
O suonatore di cornamusa,
o suonatore, fai una sonata
sopra l’altare, perchè il Signore,
quando è nato, tutte le case
ha benedetto. E falla bella la ninnarella
la cornamusa suona così.
e falla bella la ninnarella
la cornamusa suona così.
Oh! Oh! Oh! Oh!
Come soffia la tramontana
e la neve è un biancore.
(Dio) ha fatto tutta la campagna,
o che bella la natura,
porta sempre il pastore
nella neve lo splendore.
O suonatore di cornamusa,
o suonatore fai una sonata
sopra l’altare, perchè il Signore,
quando è nato, tutte le case ha benedetto.
Rit. E falla bella la ninnarella
etc…
Oh! Oh! Oh! Oh!
La novena (di Natale) quanto è dolce
dona pace agli infelici,
se l’ascolta il Signore
la abbraccia il pastore,
se la sente il Bambino
benedice il cammino.
O cornamusa suona e poi suona
che l’anima nostra si fa più buona,
mentre che suoni sotto le stelle
riempi i cuori dei bambini
Rit. E falla bella la ninnarella

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

  E’ Natale, da lontano si sentono le cornamuse, che suonano la novena, si preparano i dolci, si dice il rosario, seduti attorno allo scaldino. E’ il classico quadretto natalizio. Il canto natalizio è molto dolce e porta veramente serenità e pace. La voce della Balistreri si fa dolcissima nel ricordo dei Natali vissuti a Licata, periodo in cui tutti i vicini si riunivano vicino ad un altarino (fiuredda)  mentre i suonatori di cornamuse “ciaramiddari” portavano allegria nel quartiere annunciando la vicina nascita di Gesù

 

 

ASCOLTA LA CANZONE  video